Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK
Digital B2B Transformation

Fattura elettronica: tutto ciò che devi sapere (i vantaggi, le giuste strategie)

26 aprile 2018

La fattura B2B è un documento cardine, di valore fiscale e giuridico, nelle relazioni verso i partner di business, che abilita il pagamento ed è usata per ottenere finanziamenti. Digitalizzare questo documento può avere numerosi impatti, in particolare perché non di sole Fatture si compone la relazione commerciale con i propri clienti o fornitori: ci sono gli Ordini, le Conferme d’Ordine, gli Avvisi di Spedizione, i Documenti di Trasporto, le prove di avvenuta consegna, gli avvisi di ricezione merci, le bolle entrata merci o gli stati avanzamento lavori, ecc.

Il passaggio al digitale merita quindi di essere fatto con un approccio ampio e consapevole. Il beneficio ottenibile passando da un processo tradizionale basato su carta alla Fatturazione elettronica, per organizzazioni che producono/ricevono un volume di Fatture superiore alle 3.000 Fatture/anno, si assesta tra i 7,5 e gli 11,5 euro a fattura. Questo beneficio dipende dal settore in cui si opera e deriva in larga parte da risparmi legati alla riduzione dell’impiego di manodopera per (i) attività di redazione ed eventuali stampa e imbustamento; (ii) gestione della relazione con il cliente (tempi dedicati a capire se la Fattura è effettivamente arrivata, se è stata presa in carico, se e quando verrà pagata ecc.) e (iii) gestione della conservazione, che introduce risparmi legati all’eliminazione dei costi di gestione dell’archivio cartaceo.

Benefici più importanti si possono cogliere se non si agisce sui singoli documenti (la Fattura, il DDT, gli Ordini…) ma sull’intero ciclo Ordine-Pagamento, con la “vision” di digitalizzare la relazione con il maggior numero possibile di clienti e/o fornitori. Solo disponendo di questa prospettiva, infatti, è possibile delineare una roadmap corretta di progetti da mettere a terra, che consente di muoversi inizialmente per piccoli passi e porta poi a far confluire tutti gli sforzi in un approccio innovativo ampio, sistemico e integrato.

Per un approfondimento clicca qui.